Cambiamento climatico

Nel cuore della Terra, il vento del cambiamento soffia senza sosta, portando con sé il richiamo urgente per custodire il nostro mondo con cura, poiché solo nel riscaldare il nostro impegno possiamo raffreddare il destino del cambiamento climatico.

Per spiegare ai più piccoli cosa sia il cambiamento climatico (o Climate Change) bisogna partire dal concetto di clima, cioè l’insieme di condizioni meteorologiche (temperature stagionali, intensità e frequenza delle precipitazioni ecc…) che interessano un certo territorio.

La cosa importante da ricordarsi però è che il clima di un luogo viene definito sull’osservazione di periodi molto lunghi (decenni) e non di singoli anni o addirittura stagioni. Quando si prendono in considerazioni parentesi temporali più brevi, si parla di tempo meteorologico (o meteo) Se, ad esempio, dopo anni di autunni piovosi arriva un novembre in cui non piove mai, non è detto che sia cambiato il clima, ma solo che in quel momento la corrispondenza di determinate condizioni atmosferiche ha generato un tempo meteorologico fuori dal comune.

Per spiegare questa differenza, nel 2019 il New York Times pubblicò una similitudine decisamente esplicativa:

“Il meteo è simile alla quantità di soldi che hai nel portafogli oggi, mentre il clima è l’intero patrimonio. Un miliardario che ha dimenticato a casa per un giorno il portafoglio non è povero e allo stesso modo una persona povera che s’imbatte in qualche centinaio di dollari non diventa improvvisamente ricca. Ciò che conta è quello che accade nel lungo periodo”.

Chiarita questa sottile, ma essenziale, differenza possiamo quindi spiegare cosa sia il cambiamento climatico, osservando anche gli avvenimenti di cui siamo testimoni.

Il cambiamento climatico si riferisce a modifiche a lungo termine nei modelli climatici della Terra.

Negli ultimi decenni, le temperature medie delle diverse aree della Terra si stanno alzando costantemente e questo sta alterando gli equilibri degli ecosistemi del nostro pianeta.

Questo riscaldamento è causato in particolare dall’emissione di gas serra nell’atmosfera.

Questi gas, come il diossido di carbonio (CO2) e il metano (CH4), trattenendo il calore nell’atmosfera, contribuiscono all’effetto serra e all’aumento delle temperature globali. Una Terra più calda (anche 1-2°C in più fanno tutta la differenza del mondo) comporta grossi mutamenti nell’equilibrio del pianeta.

Cosa causano queste modifiche?

  • Aumento della temperatura media globale, che porta allo scioglimento dei ghiacciai e delle calotte polari, l’aumento del livello del mare e l’acidificazione degli oceani
  • Alterazioni dei modelli meteorologici, con conseguenti periodi di siccità prolungata, aumento di incendi boschivi e alla riduzione delle risorse idriche disponibili. Allo stesso tempo, eventi meteorologici estremi possono causare alluvioni, frane e danni alle infrastrutture, mettendo a rischio la sicurezza e il sostentamento delle comunità.
  • Alterazione degli ecosistemi, subiscono cambiamenti nella distribuzione geografica delle specie, negli schemi migratori e nei cicli riproduttivi, mettendo a rischio l’equilibrio della biodiversità e la sopravvivenza delle specie più vulnerabili.

Per affrontare il cambiamento climatico, è essenziale adottare misure di mitigazione e adattamento.

Ciò include la riduzione delle emissioni di gas serra attraverso l’adozione di energie rinnovabili, l’efficienza energetica, la protezione delle foreste e l’adattamento alle nuove condizioni climatiche, come la promozione di pratiche agricole sostenibili e la creazione di infrastrutture resistenti al clima.

È anche importante sensibilizzare e coinvolgere la società nel prendere azioni individuali e collettive per limitare l’impatto del cambiamento climatico e proteggere l’ambiente.