Biodiversità

“È nell’armonia fra le diversità che il mondo si regge, si riproduce, sta in tensione, vive.”

T. Terzani

La diversità biologica, si riferisce alla varietà di organismi viventi presenti sulla Terra, compresi gli animali, le piante, i funghi, i batteri e altri microrganismi, nonché ai complessi ecosistemi di cui fanno parte.

È l’insieme di tutte le forme di vita che abitano il nostro pianeta e l’interazione dinamica tra di loro.

Come riporta il sito dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) la Convenzione ONU sulla Diversità Biologica afferma che il termine biodiversità include differenti tipi di “diversità”:

  • La diversità di ecosistema: ossia il numero degli habitat presenti sul pianeta (es: savane, foreste, oceani, ma anche le aree urbaane) nei quali gli umani, animali e piante vivono e si evolvono.
  • La diversità di specie: ossia la varietà delle specie presenti in una determinata zona, nonché la loro rarità o abbondanza in un certo territorio.
  • La diversità genetica: ossia la differenza dei geni all’interno di una determinata specie. Tale parametro serve dunque a definire l’intero patrimonio genetico di una determinata specie. Come gli umani infatti, anche piante e animali, per quanto molto simili tra loro, presentano delle differenze nel loro DNA.

La Biodiversità è fondamentale per il funzionamento degli ecosistemi e per la sopravvivenza di tutte le specie, compresa quella umana.

Ogni organismo, sia esso piccolo o grande, svolge un ruolo specifico e contribuisce al mantenimento dell’equilibrio ecologico. Tutte le specie sono essenziali, la perdita anche solo di una di esse può modificare grandemente l’equilibrio naturale di un habitat.

La perdita di biodiversità, sia a livello di specie che di variazione genetica, può portare a una diminuzione della resilienza degli ecosistemi e a un aumento della vulnerabilità delle specie alle malattie, ai cambiamenti climatici e ad altre minacce.

La biodiversità offre anche numerosi benefici diretti all’umanità, i famosi servizi ecosistemici.

Le piante e gli animali forniscono cibo, fibre, medicinali e materiali utili per l’industria. Gli ecosistemi sani contribuiscono alla purificazione dell’acqua e dell’aria, alla regolazione del clima, alla prevenzione delle inondazioni e alla riduzione dell’erosione del suolo. Inoltre, la biodiversità è una fonte di bellezza, ispirazione e ricreazione per le persone.

MINACCE ALLA BIODIVERSITÀ: distruzione degli habitat, la deforestazione, l’inquinamento, il cambiamento climatico, il sovrasfruttamento delle risorse naturali e le specie invasive.

L’educazione alla biodiversità è fondamentale per le generazioni future, e i bambini svolgono un ruolo chiave in questo processo. Insegnare loro l’importanza della biodiversità non solo li avvicina alla meraviglia della natura, ma li trasforma anche in ambasciatori della conservazione ambientale. Attraverso l’educazione sulla biodiversità, possiamo imparare a riconoscere e apprezzare la diversità delle specie animali e vegetali, e a comprendere le interconnessioni che le legano.

Questa consapevolezza ci può spingere ad adottare comportamenti responsabili e a diventare attori attivi nella protezione della biodiversità, contribuendo così a preservare il futuro del nostro pianeta.